Posted in Il web e l'arte di arrangiarsi

Coraggio, è venerdi! #2

Per chi è ritornato dalle vacanze o deve ancora andare sarà stata una settimana dura, e chi è ancora in giro magari starà pensando a trattenere questi ultimi giorni d’estate… Per tutti quanti regalo questa foto delle nostre belle montagne, scattata col mio tranquillissimo smartphone LG ed editata con l’app PicsArt🙂

Notizie dall’orto

Qui da noi si sta proprio bene adesso che non fa più tanto caldo e c’è ancora tanto da fare nell’orto per preparare le nostre colture autunnali preferite: secondo il calendario lunare ancora per qualche giorno si possono seminare cavolfiori e broccoli, dopodiché cambierà la luna e si potranno mettere anche i gustosissimi spinaci YUMMIE!

E se l’orto non ce l’avete?

Se non avete un orto non disperate perché gli spinaci, così come le biete, le coste e diverse varietà di insalata, si possono tranquillamente coltivare in vaso, io l’ho fatto per anni quando abitavo in città: mettevo un po’ di semi in un vaso a cassetta rettangolare riempito di terriccio universale.

Tips & Tricks

Non mettete i semi troppo in profondità, in genere basta che siano coperti da uno strato di terriccio alto quanto la dimensione del seme stesso, attenzione solo i primi tempi, quando annaffiate, che il getto d’acqua non sia troppo potente se no i semi potrebbero spuntare fuori con somma gioia degli uccellini del quartiere!

A questo punto non vi resta che bagnare ogni tanto quando la terra risulta asciutta e concimate regolarmente. Esistono dei concimi granulari adatti alla coltivazione degli ortaggi e sono molto comodi in quanto la loro efficacia dura parecchio se seguite le istruzioni sulle confezioni. Oppure esistono anche dei terricci appositi che contengono già loro i granuli di concime, cosa chiedere di più?

E quando farà freddo?

Sia che abitiate nelle zone alpine piuttosto che nel profondo Sud, verrà il momento in cui, anche solo la notte, le temperature scenderanno sotto lo zero danneggiando le preziose foglioline delle vostre coltivazioni. Allora preparatevi per tempo e procuratevi una miniserra: se riuscite a sostenere la spesa le trovate in tutti i centri di bricolage di diverse dimensioni con la loro copertura di plastica trasparente. Altrimenti fate come me che all’inizio della mia carriera di orticultrice😛 avevo usato un semplice nylon di medio spessore… poi quando la mia attività contadina è cresciuta un po’ ho utilizzato i classici scaffali delle cantine (amorevolmente montati dal maritino) per mettere i vasi (che col tempo si erano moltiplicati) su più piani, il tutto ricoperto dallo stesso nylon.

A questo punto non mi resta che augurarvi

Buon Weekend Green!

Author:

Proudly mother of three & wife of one, unique & lovely, crafter, gardener, blogger and, when I have time, web designer and IT technician. I love Country Living, Jazz and West Coast music. I enjoy cooking dairy-free meals for my allergic kids. Orgogliosa mamma di 3 e moglie di uno, unico e adorabile, amante dei lavori creativi, del giardinaggio, blogger e, quando ho il tempo, web-designer e tecnico IT. Adoro vivere in campagna, la musica Jazz e la West Coast. Mi diverto a cucinare cibi dietetici per i miei figli intolleranti.